Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Morbi eu nulla vehicula, sagittis tortor id, fermentum nunc. Donec gravida mi a condimentum rutrum. Praesent aliquet pellentesque nisi.
Image thumbnail

Filosofia

La novità è nell’antico, rigorosamente rispettato, negli ingredienti autoctoni e nell’essenzialità della cucina. La nostra filosofia è ottenere sapori unici e autentici come una volta. Antiche storie di pastori che dalla pecora creano l’arrosticino. Un cibo unico, a misura d’uomo, nato dal rapporto passionale tra l’essere umano e l’animale, che entrano in contatto senza l’uso di altri mezzi se non quello dello spiedino di legno. Una materia perfetta per la carne che corre tra i denti lasciandola intatta al palato.

FILOSOFIA

Arrivare al futuro scoprendo l’antico usando gli strumenti del presente.

Antiche ricette

Tutto nasce dalla pecora, madre dell’arrost- icino, che si mangia con le mani, senza sporcarsi, puro piacere senza compromessi, avventura romantica, stile di vita.

Le materie prime

E con gli scarti dei nostri arrosticini facciamo la “pecora alla callara”, carne cotta nel sugo di pomodoro a pera abruzzese, erbe aromatiche e erbe spontanee. Per più di tre ore.

Pastori

La vera storia alimentare dei pastori ci raccon- ta che per secoli hanno masticato il grasso e i nervetti. Quindi possiamo farlo anche noi.

Coltivatori

La tavola era ovunque fossero un orto o un prato, in quel geniale e spontaneo mix tra pomodori, ortaggi e erbe selvatiche di campo.

Pescatori

Arrivati al mare esisteva solo il pescato del giorno, mai due cucine uguali, ma sempre la stessa risposta, il senso del mare, i mille significati del pesce d’Adriatico.

Artigiani

Ogni oggetto è casa, anche lontano da casa. Nelle lunghe transumanze, per gli impervi tratturi, il legno trovato si trasforma nel focolare domestico.

L’ABRUZZO

Terra di eccellenze, esperienze e storie millenarie, dalla geografia inimitabile, dove si susseguono sensazioni che esplodono in magiche terapie emotive. Le sue straordinarie montagne custodiscono le cime più alte della penisola, cosparse di bellezze nel continuo susseguirsi di parchi incontaminati. Salendo dall’azzurro del mare Adriatico si mostra nelle sue dolci colline tra luminose pianure. Qui sorgono eremi incontaminati, santuari sconosciuti, abbazie e oratori medievali, reliquie religiose, arte, archeologia, cultura, storia, tradizioni e sapori unici al mondo. Nei suoi paesaggi e tra i suoi borghi incantati, castelli maestosi hanno osservato grandi civiltà del passato fondare l’immenso patrimonio d’arte e cultura che vediamo oggi, come il prezioso artigianato delle stupende ceramiche di Castelli. Abruzzo è fatto di luce e ombra, splendore e mistero.